27/02/2023
La legge uguale per tutti

Pubblichiamo la nota dell'Osservatorio per la difesa d’ufficio UCPI Paola Rebecchi.

Apprendiamo con stupore, leggendo un avviso di fissazione udienza pubblicato sul blog “terzultimafermata", che la difesa tecnica nell’udienza camerale per la richiesta di archiviazione sarebbe rimessa alle valutazioni economiche della parte. 
Apprendiamo, ancora, che non è caso isolato, trovandosi tale “informazione” in altro avviso notificato da altro ufficio GIP. 
Non possiamo che manifestare la nostra piena contrarietà ad una simile impostazione giuridica: il diritto alla difesa è un diritto costituzionalmente garantito e non può essere sacrificato per nessuna ragione. 
Semmai la decisione di non partecipare all’udienza - come stabilito dal Codice - dovrà essere presa di concerto con il difensore, l’unico che ha le nozioni tecniche necessarie a prendere la decisione stessa.
La difesa d’ufficio è principio cardine di uno stato di diritto e non può e non deve essere considerata una difesa di “serie b”: rappresenta l’estrinsecazione del principio costituzionale di uguaglianza davanti alla legge nonchè la principale concretizzazione di quella che viene definita univocamente la funzione sociale dell’avvocato. 
E’ in ragione di questi principi che riteniamo che la partecipazione ad un’udienza, anche come nel caso in oggetto meramente facoltativa, debba discendere da una decisione condivisa con il proprio difensore in ragione di scelte processuali e difensive effettuate in base a competenze tecniche che solo il difensore può avere.

Roma, 24 febbraio 2023

L’Osservatorio per la difesa d’ufficio UCPI Paola Rebecchi
 

 DOWNLOAD