04/11/2018
La telefonata del Ministro Bonafede

Il Presidente dell’Unione delle Camere Penali Italiane, Gian Domenico Caiazza, stamattina è stato contattato telefonicamente dal Ministro della Giustizia, Alfonso Bonafede. In allegato il comunicato stampa.

Il Presidente dell’Unione delle Camere Penali Italiane, Gian Domenico Caiazza, stamattina è stato contattato telefonicamente dal Ministro della Giustizia, Alfonso Bonafede, che ha inteso rappresentare il proprio rincrescimento per quanto accaduto sull’uso del termine “azzeccagarbugli”, richiamando l’attenzione sul comunicato di chiarimento che aveva da poco diffuso.
 
Il Ministro ha preannunziato di voler incontrare l’Unione delle Camere Penali Italiane entro la metà della prossima settimana.
 
Il Presidente Caiazza, pur manifestando apprezzamento per la telefonata e soprattutto per la disponibilità all’incontro con l’Unione delle Camere Penali Italiane, ha ribadito che restano fermi il profondo dissenso e l’allarme per le iniziative in tema di giustizia penale che il Ministro preannuncia ed intende praticare.
 
Il diritto di difesa, la presunzione di non colpevolezza e la tutela della libertà personale sono valori inderogabili e non negoziabili, che i penalisti italiani difendono ogni giorno nelle aule di giustizia, senza “espedienti e artifizi giuridici”, ma solo riaffermando fedeltà alla Costituzione.
 
Roma, 4 novembre 2018
 
L’ufficio stampa UCPI