23/08/2018
Il sequestro, dell’umana considerazione per il prossimo.

La vicenda della nave Diciotti, con il suo carico di persone, suscita alcune riflessioni penose ed inquietanti.

La vicenda della nave Diciotti, con il suo carico di persone, suscita alcune riflessioni penose ed inquietanti. Il governo, dopo aver inizialmente impedito lo sbarco, ha poi deciso di far sbarcare dalla nave italiana esclusivamente i minori non accompagnati, come se quelli accompagnati non ne avessero bisogno. E ancora: i maggiorenni da giorni su quella nave non hanno a loro volta bisogno di aiuto e di cure? Il braccio di ferro tra Italia ed Europa è stucchevole, tanto da chiedersi su quali fondamenta sia nata l’Europa e se l’Italia intenda ancora coltivare il principio costituzionale della solidarietà. Non sappiamo se, come ha ritenuto il procuratore di Agrigento, sia ipotizzabile il reato di sequestro di persona, di certo siamo di fronte ad un caso di sequestro del buon senso e dell’umana considerazione per il prossimo. 

Roma, 23 agosto 2018

La Giunta

 DOWNLOAD