19/12/2017
Una pietra miliare per le Avvocate

L' introduzione nel codice di procedura penale dell’art. 420 ter ovverosia il legittimo impedimento a comparire per le avvocate negli ultimi due mesi di gravidanza e nei primi tre mesi di maternità, è stata la vittoria di una battaglia di civiltà portata avanti dalla Commissione anche in collaborazione con il CNF e discussa al tavolo ministeriale sul tema della genitorialità voluto dal Ministro Orlando. In Allegato il documento della Commissione Pari Opportunità 

Nella giornata di ieri è stato accolto nella legge di bilancio l’emendamento formulato già nella primavera 2015 dalla Commissione Pari Opportunità dell’UCPI e recepito nel progetto di legge di cui è stata prima firmataria l’On. Avv. Anna Rossomando (AC 4058 del 27/09/2016) e che prevede l’introduzione nel codice di procedura penale dell’art. 420 ter ovverosia il legittimo impedimento a comparire per le avvocate negli ultimi due mesi di gravidanza e nei primi tre mesi di maternità.

Una battaglia di civiltà portata avanti dalla Commissione anche in collaborazione con il CNF e discussa al tavolo ministeriale sul tema della genitorialità voluto dal Ministro Orlando.

Fino ad oggi non era previsto, al di fuori di alcuni protocolli e prassi virtuose, per l’avvocata una tutela della maternità nel periodo c.d. di astensione obbligatoria: invero, soprattutto nel processo penale si sentiva l’esigenza di assicurare alle colleghe il diritto a una maternità serena e di tutelare il nascituro, soprattutto di riconoscere pari opportunità nello svolgimento dell’attività professionale, nonché di garantire appieno il diritto di difesa fondato, come è noto, principalmente su una scelta elettiva del difensore.

L’emendamento comprende anche la disciplina per il processo civile, e ha visto tra i suoi sostenitori l’On. Nunzia De Girolamo.

L’inserimento di questo comma nel codice di procedura penale rappresenta una vittoria per l’avvocatura tutta, ma in particolare un riconoscimento del lavoro svolto dall’UCPI.

 

Roma, 19 dicembre 2017

 

Il Responsabile

della Commissione Pari Opportunità UCPI

 

Avv. Giulia Boccassi

 

 

 

 DOWNLOAD